Di cosa dovrebbero tener conto i candidati nel proporsi al Suo settore?

In ambito informatico una candidatura elettronica è ormai preferibile ad una scritta. Tuttavia, invito sempre i candidati a scegliere il formato con cui si sentono più a proprio agio e meglio rappresentati. È  consigliabile allegare  i diplomi di formazione e professionali più importanti e significativi, mentre presentare indistintamente una montagna di certificati può essere addirittura controproducente. Prima di decidere che documentazione inviare occorre mettersi nei panni del destinatario. Il CV deve essere completo, ma nella lettera di accompagnamento non è necessario giustificare ogni minima lacuna professionale o di formazione. Tuttavia, in fase di colloquio, è fondamentale essere pronti a rispondere a delle domande al riguardo.

Qual è la prima cosa che guarda in una candidatura scritta?

Mi chiedo se la lettera di accompagnamento risvegli un autentico e logico interesse. È qui che si percepisce l'autenticità del candidato. Per alcuni si tratta semplicemente di un "Salve, questo sono io", altri invece propongono una descrizione concisa e sobria della situazione. Anche per quanto riguarda la fotografia le scelte sono diverse, dall'abito con cravatta alla foto artistica in bianco e nero con un maglione a dolcevita. L'importante è non sembrare mai trascurati e svogliati.

Qual è la cosa che più la irrita in una candidatura scritta?

Commettere errori ortografici è naturalmente un tabù, così come inserire inesattezze nell'intestazione significa partire già con il piede sbagliato. Meglio non correre rischi su questo punto.

Cosa consiglierebbe ai candidati e ai laureandi?

Non attaccatevi a ogni singolo punto dell'inserzione di lavoro. È molto meglio se il candidato lascia intendere in maniera sottile che ha capito di che si tratta e passa a illustrare in che modo potrebbe essere la persona adatta a coprire la posizione vacante. Frasi del tipo "predisposizione al lavoro in team" non sono convincenti, è molto meglio citare invece un esempio concreto o comunque trasmettere l'idea in un altro modo.

Come può guadagnare punti un candidato? Cosa la convince?

Naturalmente non serve studiarsi l'intera pagina web di un'azienda, ma ci si rende conto se il candidato  ha riflettuto su che tipo di risorsa l'azienda sta cercando. A mio avviso, la miglior candidatura è quella che trasmette un'idea chiara e autentica del candidato e fa capire quanto egli abbia pensato all’azienda in cui si candida e alle mansioni da essa richieste.